Vince incontrastato il Prosecco, Re dei vini italiani, in un podio tutto rosso. Ma ai Castelli Romani i vini più amati restano i bianchi superiori di Marino e Frascati.

Il 2023 nei calici italiani è stato un anno frizzante che, in Italia ma anche all’estero, ha incoronato ancora una volta il Prosecco come il sovrano delle classifiche dei vini di casa nostra.

Si tratta di una vera eccellenza che continua a brillare sulle tavole, utilizzato nelle maniere più diverse: dagli aperitivi come ouverture di pasti importanti, alle enoteche più o meno eleganti, fino al dessert dove sempre più spesso, nel cuore degli italiani, sta sostituendo persino gli spumanti dal gusto dolce.

Un vino tanto rinomato, tanto amato e così convincente anche in termini di volumi di vendita, non può certo mancare nel prezioso bouquet offerto dall’enoteca di Gotto d’oro.

Ai nostri affezionati clienti offriamo un Prosecco Doc Extra Dry in bottiglia da tre quarti (0,75 litri). Un Prosecco caratterizzato dalle gradevoli e fini bollicine di buona resistenza, un colore giallo paglierino con riflessi verdolini che restituisce all’olfatto delle note erbacee oltre al tradizionale profumo fruttato intenso capace di persistere a lungo nel sapore.

Podio Rosso ai Piedi del Prosecco

Contents

Stabili sul podio, tra i vini più bevuti nel 2023 italiano, troviamo quindi al terzo posto il rosso emiliano inconfondibile: il Lambrusco, apprezzato recentemente anche dai critici d’oltralpe con un elogiativo articolo sulle colonne del quotidiano Le Figaro.

Dall’Emilia alla Toscana, la medaglia d’argento nel podio dei vini più venduti è per il Chianti, mentre appena sotto il podio troviamo il Montepulciano d’Abruzzo.

Il Cesanese del Piglio Docg più amato nel Lazio

Restando tra le eccellenze assolute dei vini rossi del Lazio, impossibile non citare tra i più popolari e amati il Cesanese del Piglio Docg che noi proponiamo nella esclusiva linea Vinea Domini in bottiglie da 0,75 litri, un vino particolarmente pregiato e apprezzato dalle migliori pubblicazioni enologiche: dalla certificazione ricevuta da The Wine Hunter per i vini rossi ai quattro grappoli di Bibenda.

Un vino che con il suo profumo floreale, tra lo speziato e il fruttato fresco con sentori di vaniglia e liquirizia, a tavola è il complice perfetto dei piatti della tradizione del basso Lazio: primi piatti con sughi di carne, agnello al forno, porchetta arrosto ma anche un secondo storico della tradizione romana come l’abbacchio alla scottadito.

Chardonnay: Unico Internazionale nella Top 10

Fuori dal podio, tra i bianchi, unico vitigno internazionale, presente nella top 15 è lo Chardonnay, anch’esso presente nella Linea Vinea Domini caratterizzato da un 10% fermentato in legno, dove rimane fino all’imbottigliamento, caratteristica che garantisce una nota più tostata, speziata proveniente proprio dalla barrique che va ad affiancarsi ai tradizionali profumi di vaniglia, mela verde, noce, nocciola, mandorla, castagne propri dello Chardonnay.

Un vino che si associa bene tanto a piatti della tradizione romana, come la frittata di zucchine ma anche a piatti a base di carni bianche come la tagliata di pollo.

Marino DOC e Frascati Superiore DOCG: Genius Loci dei Castelli Romani

Tra i vini più amati e venduti nella nostra cantina non possono mancare i bianchi storici come il Frascati Superiore Docg Vinea Domini, un vino pregiato, iconico per il territorio dei Castelli Romani, che nasce dall’unione tra due tipi di Malvasia: quella di Candia e la Puntinata e il Trebbiano. Il risultato è un vino utile ad accompagnare tutto il pasto esaltando in particolare i sapori dei piatti a base di pesce ma anche un primo della tradizione romana come la pasta cacio e pepe.

Sempre tra i bianchi, nella Linea Settantacinque75 proponiamo l’altro genius loci tra i vini dei Castelli: il Marino Doc Superiore, caratterizzato dal colore giallo paglierino intenso, con un aroma di frutta fresca e sentori di ginestra e gelsomino che al gusto deciso, sapido e armonico unisce una caratteristica persistenza amarognola. Peculiarità che lo rendono particolarmente adatto a un piatto raffinato come il carpaccio di mare.

Ciò non toglie che tra i vini più amati della nostra cantina, restando a Marino, vince il bottiglione da 1,5 litri del Marino Doc Secco Linea Classica che con il suo aroma intenso di frutta fresca e il gusto deciso è ideale per accompagnare tutto il pasto con una preminenza ovviamente per i piatti a base di pesce e il Rosato Lazio Igt, sempre Linea Classica, che nasce dall’unione tra Sangiovese e altri vitigni a bacca rossa, restituendo un vino dal colore rosato, deciso, brillante, caratterizzato da un profumo fruttato e un gusto amabile, morbido e vellutato assolutamente buono da associare agli antipasti a base di prosciutto, a primi piatti delicati sia a base di pesce che di carni bianche.